Afrodisiaci naturali: asparagi, radici e rizomi

Quando il folklore diventa verità

24 settembre 2018 alle ore 07:30

Gli asparagi sono molto popolari per le loro proprietà afrodisiache.

Hanno un’influenza positiva sulle prestazioni sessuali degli esseri umani e possiedono proprietà immunostimolatorie.

Basi scientifiche

Estratti acquosi liofilizzati, ottenuti dalle radici di Asparagus racemosus, Chlorophytum borivilianum e dai rizomi di Orchioides di Curculigo, sono stati attentamente studiati in uno studio scientifico condotto da alcuni scienziati del Dipartimento di Scienze farmaceutiche di Sagar (India).

Secondo i ricercatori, una dose pari a 200 mg/kg di estratti ha un effetto anabolico piuttosto pronunciato a livello degli organi riproduttivi maschili.

Il trattamento con gli estratti di asparagi provoca, infatti, significative variazioni del comportamento sessuale. In particolare, migliora l’eiaculazione e riduce il cosiddetto tempo di esitazione (che rappresenta un indicatoredi attrazione verso la donna).

Gli effetti osservati sembrano essere imputabili, in parte, al testosterone e, in parte, al rilascio di ossido nitrico che, agendo come vasodilatatore, favorisce l’erezione maschile e i meccanismi sessuali femminili.

Anche l'erezione, infatti, è notevolmente migliorata dal trattamento con gli estratti di asparagi.

Folklore e verità

Come dimostrato la scienza, a volte il folklore si fonde con la verità. 

Non si tratta di dicerie, gli asparagi sono davvero afrodisiaci, e questo studio ne fornisce la prova.


Dalla fonte: Bansode et al. Pharm Biol. 2015;53(2):192-200.Dose-dependent effects of Asparagus adscendens root (AARR) extract on theanabolic, reproductive, and sexual behavioral activity in rats.